Martedi, 15 ottobre 2019 ore 15:56  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

Armando Labonia nuovo capo vasca per l'Arvalia Nuoto Lamezia

Stagione agonistica 2019/2020 inziata con rinnovamenti la piscina comunale 'Salvatore Giudice'

Armando-Labonia-nuovo-capo-vasca-per-l-Arvalia-Nuoto-Lamezia
Lunedì 07 Ottobre 2019 - 21:15

Ha iniziato la stagione agonistica 2019/2020 con rinnovamenti la piscina comunale 'Salvatore Giudice', gestita dalla Arvalia Nuoto Lamezia. Dopo l'evento che ha visto protagonista il campione olimpico e mondiale Massimiliano Rosolino, l'impianto si appresta ad affrontare nuove e importanti sfide che vedranno presto i suoi atleti impegnati in molteplici competizioni natatorie, regionali e nazionali.

Diversi i cambiamenti apportati nel team e un nuovo arrivo alla guida dello staff, ossia quello del tecnico Armando Labonia. Classe '76, viene da Crotone, vanta una lunga carriera come nuotatore e come coach sportivo, e si trova oggi a rivestire per la Arvalia il ruolo di capo vasca.

Proprio il nuovo mister ha raccontato quali saranno i suoi prossimi obiettivi: «Sto prendendo visione di quello che è l’impianto, degli iscritti, delle esigenze societarie, e voglio assolutamente rispettare quelle che sono le caratteristiche della Arvalia, occupandomi della parte tecnica/didattica della scuola nuoto, delle richieste degli utenti e di quello che comporta il lavoro con gli istruttori, che sono colleghi di lavoro a tutti gli effetti, ma sento su di loro una responsabilità non indifferente, in quanto sono loro a interfacciarsi maggiormente con gli iscritti, quindi ci tengo a controllare tutto il loro operato».

Un ruolo, quello del Labonia, che sembra avere tutte le intenzioni di essere perseguito con meticolosità e dedizione: «Sono severo con me stesso e un po' anche con gli altri. Vorrei sempre riuscire a fare del mio meglio e ottenere i risultati sperati. Poi, ovviamente, sbagliare è umano e capita a chiunque, ma intanto è fondamentale mettercela tutta. Per quanto riguarda gli istruttori, cerco di dare delle direttive che voglio siano recepite più che altro come consigli utili. Vorrei avere un rapporto di fiducia e collaborazione, visto che si tratta di uno staff competente e da cui anche io avrò da imparare. L’Arvalia punta a dei livelli elevati, quindi per forza di cose non si può non essere un po' severi ed esigenti, proprio per permettere a questa squadra di raggiungere tutti i propri traguardi».
 




ULTIMISSIME